Cosa che facciamo?

Le nostre attività sono focheggiate sulla Germania ed i suoi due paesi confinanti di lingua tedesca dove distribuiamo volantini in misura di massa – tra parentesi, almeno dalla Rivoluzione Francese i più elementari mezzi di qualsiasi opposizione autentica di controbattere l’opinione controllata dai potenti –, dove pubblichiamo la nostra rivista ‘Lettere Eretiche’ e teniamo discorsi e discussioni pubblici. Comunque, ovviamente il nostro programma non è uno nazionale, al contrario è per la sua natura internazionale – uno sguardo al nostro emblema basta per dimostrarlo. Per questo eravamo sempre e sin dalla nostra fondazione molto contenti di ogni occasione di collaborare con organizzazioni ed individui ovunque sul mondo dovunque possa essere trovato come denominatore comune il motivo più profondo per questo programma: l’odio contro l’ingiustizia e per conseguenza la lotta comune contro essa.
Nella stessa linea e nello spirito di Voltaire salutiamo altrettanto qualsiasi occasione per scambiarsi idee oltre le frontiere nazionali ed oltre il controllo dei media sincronizzati e dei suggeritori pagati dallo stato – in altre parole, finché sia garantita la libertà di espressione ad ogni partecipante ed esista un interesse sincero per il soggetto in discussione.
Abbiamo mantenuto quindi sempre, ed intanto per decadi, delle relazioni vivaci con delle organizzazioni più varie, persone pubbliche ben note od individui interessati in tutto il mondo. Sebbene la maggior parte delle nostre persistenti e molteplici attività internazionali sia solo documentata, soprattutto sulla nostra rivista, dettagliatamente in tedesco, si può riceverne tuttavia almeno una piccola impressione esaminando il nostro sito. Possiamo semplicemente invitarvi di conoscerci meglio: quando esiste il desiderio di un dialogo, mezzi e vie ci sono sempre da trovare!
Teoreticamente siamo sempre membri dell'associazione internazionale dei Liberi Pensatori (AILP), fondata a Oslo. Dato che questa organizzazione nel frattempo viene controllata e più che influenzata dal governo degli Stati Uniti alternando come conseguenza le sue attività dalla lotta contro l'oscurantismo religioso, agli attacchi contro quello che è rimasto dalla Russia (la sua prima azione dopo Oslo era il suo appoggio per le "Pussy Riots" - non abbiamo partecipato a questa campagna e ne abbiamo informato il governo russo!) fino alla propaganda per il femminismo e le simpatie per l'islam negli ex Stati Comecon. Ci sono certe tensioni fra noi e loro, cioè il resto dipendente dagli Stati Uniti. Ciò nonostante potete trovare tutte le nostre attività che sono testimoniate durante diverse occasioni "comuni" o "partecipate"


Per le persone che ne sono interessati:
About the Anathema of the Libre Pensée (French Freethinkers) against us

Convegno “La Laicità nella scuola pubblica: La Croce della religione cattolica” a Roma – novembre 2009.

Petra Weyer
La Laicità nella scuola pubblica: La croce della religione cattolica

Leggete di più >