Forse l´avete già indovinato: siamo comunisti, infatti – nel senso di Marx, Engels e Lenin, non necessariamente del blocco orientale che qualche tempo fa crollava ingloriosamente perché non poteva tener testa alla minaccia militare dei suoi nemici superiori. Infatti preferiamo proprietà razionalmente divisa invece di nulla proprietà (quale è il destino attuale della grande maggiorità di tutti gli uomini – avere un poco di soldi per i bisogni quotidiani e qualche giocattolo, souvenir e persino libri è un'altra cosa che proprietà). Proprietà dà indipendenza, dignità e libertà (persino una certa libertà del pensiero); per questo Marx, Engels e Lenin propugnavano (e provavano di creare) proprietà collettiva invece di nulla proprietà per la maggior parte di noi e proprietà privata per un numero minuscolo di alcuni "pochi felici" (e salari passabili per i servi, araldi e sicari dei pochi felici).
Ma non importa quel modo di distribuzione dei beni terrestri sia desiderabile o no: vi deve esserne abbastanza per ogni individuo, incluso materie prime di ogni specie, natura e persino spazio. (La mancanza di beni e di spazio risulterà inevitabilmente in perdita di libertà e benessere, incluse capacità mentale ed intellettuale.) Perciò la massiccia sfida attuale dell'umanità non è il sistema della produzione e distribuzione dei beni, però il controllo delle nascite. Più precisamente: dato che il controllo delle nascite è stato omesso almeno per quattro generazioni, la sfida attuale consiste nel risultato presente di questa omissione, una omissione non causata di "stupidaggine umana" ma per la necessità di mantenere la competizione fra tutta la gente nulla tenente come prevenzione dei successi di scioperi.

Per questo soggetto, cliccare qui,

se desiderate di conoscerne i nostri pensieri più dettagliati. Non esiste una riconciliazione tra lo scopo del benessere umano generale e la religione. Naturalmente tutti i mass-media moderni sono nocivi per la mente umana, perché sono gestiti per i grandi proprietari ed i loro servi potenti, lo sappiamo bene; ma la religione è anche inevitabilmente dannosa per la mente umana e ugualmente al benessere generale, perché la infetta in un primo stadio e per questo godeva sempre la benevolenza di quelli al potere che non vogliono mai perdere i loro vantaggi ereditati a favore di coloro mancandone rispettivamente dovendo lavorare, pagare e morire per loro.

Chi vuole conoscere le nostre idee più dettagliatamente su questo concetto, clicca qui

Siamo attivi da più di quaranta anni; non abbiamo mai cambiato il nostro programma, e abbiamo sopravissuto calunnie e persecuzioni abbastanza gravi. Proveniamo dal cosiddetto "movimento studentesco" (sebbene nel frattempo non conteniamo più di 10 percento di sopravvissuti personali di esso tra i nostri membri attivi), e possiamo dire che – almeno nella Germania ed in contrasto ai cosiddetti K-Gruppen1 – siamo gli unici sopravvissuti che superavano la prova del tempo. Soffrendo dal crollo del blocco orientale come ogni altro amico genuino della libertà e della verità (cioè di "sinistra", una parola abbastanza superficiale ma legittimamente basata sulla disposizione dei posti in parlamento della Francia di 1789) potremmo trovare una chance più ampia nel presente, perché il mono-imperialismo si toglie la maschera sghignazzante, ritornando più apertamente che mai al pauperismo universale, ilotazzazione, tortura (per es. ad Abu Ghraib o Guantánamo, non solo in marginali dipendenze "gorilla" come prima), e – last not least – umiliazione e persecuzione sessuale (etichettando il più normale contatto sessuale di giovani come "pedofilia" e perseguitando adolescenti ed adulti ugualmente e questo non è tutto: anche l'arte, la stampa e l'intera comunicazione seria di massa sono colpite, un chomeinismo secolare US-basato sta strisciando fuori di nuovo sulla superficie della terra, avvelenando ogni e tutta attività sessuale soddisfacente e sensazione sessuale).
Le illusioni sulle "amichevoli" intenzioni di Uncle Sam stanno gradualmente crollando, è vero – ma in modo simmetrico sta aumentando il fatalismo, ed ideologie per es. di diventare un schiavo a tempo pieno e rinunciatario in favore dell'"ambiente" invece di soddisfacentemente consumere tutte le belle e costose cose per mezzo di riduzione del numero di possibili consumatori globalmente stanno a disposizione. Resistere all'ideologia individualmente non è possibile;

per questo, provate di associarvi a noi!

Per resistere alla violenza imperialista ("legislazione" ecc.) vale lo stesso ed anche di più; è veramente difficile, ma tramite una contro-organizzazione la Tua chance è migliorata.

Allora, cerca di trovarci, cerca di associarti a noi!

Sfortunatamente vi esiste soltanto uno – più o meno – comprensivo libro da noi in lingua inglese; potrebbe trasportare qualche impressione autentica nella tua mente e non è costoso. Puoi ordinarlo e pagarlo; per favore informarci se il servizio di posta ha fatto il suo dovere e lo è arrivato nella tua cassetta delle lettere: Bernhard Schilli: Who is the "Ruling Class?"


1)"K-Gruppen" significa "gruppi C" una parola peggiorativa inventata dai mass-media per le prime nuove organizzazioni nel dopoguerra che almeno portavano nei loro nomi e programma il concetto "comunista" e che emergevano nella loro maggioranza dal movimento studentesco – invece che l´ex partito comunista KPD proibito in modo anticostituzionale da parte della corte costituzionale nel regime di Adenauer e il suo successore di fatto, il DKP, non furono mai denominati "K-Gruppen". Anche se inventato dal nemico il nome peggiorativo fu utilizzato di queste organizzazioni stesse per la loro auto-definizione comune.